” Adotta un ettaro” con Canapa Info Point

La sede CIP di Taranto ha lanciato un progetto in rete per il quale bisogna votare sul sito sottoindicato dopo essersi registrati, ogni iscritto ha diritto a 10 voti, quindi vi chiediamo di partecipare alla votazione per ottenere il numero di consensi necessrio per poter accedere al finanziamento:

https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/16-946#plus

Insieme per il territorio
Livello di finanziamento: fino a €15.000

Descrizione

L’associazione Nazionale Canapa Info Point , C.i.p. sede distaccata di Taranto presenta il progetto “Adotta un Ettaro” per la bonifica culturale ed ambientale di Taranto.
L’idea nata dall’esigenza di svolgere una vita migliore, si presenta come una efficace risposta ambientale all’emergenza inquinamento creata dall’Ilva: la bonifica ambientale e culturale del territorio tarantino come obiettivo primario.
Taranto si presenta come un territorio unico e raro per la specificità della sua posizione geografica in cui la popolazione vive una situazione di contrasto tra un vero disagio relativo alla salute e l’ambiente e un piacere geografico naturalistico: disagio subito da un genocidio di stato indifferente ai risultati relativi ad una industrializzazione killer; piacere di vivere in un paradiso terrestre naturalistico illuso e violentato della sua originalità.
Un territorio gestito da acciaieria e Marina Militare nel suo totale declino ambientale storico e culturale. La grande civiltà Greca antica sotterrata all’infinito da cemento e inquinamento mortale. Bene la location meno adatta per vivere o pensare di sopravvivere ma per fortuna la Canapa è giunta a salvarci!
Mentre continua la mattanza di animali contaminati dalla diossina nei terreni vicini all’Ilva di Taranto, cittadini ed associazioni cercano di trovare delle soluzioni concrete a partire dal quel nobile vegetale chiamato Canapa.
Una masseria che sorge vicino all’Ilva, dopo essere diventata vittima dell’inquinamento che affligge il territorio in provincia di Taranto, sta per diventare il simbolo della rinascita della zona grazie alla canapa.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail