Forti venti di cambiamento, dagli Usa all’Italia

Come scrivono gli amici di ASCIA, «chiediamo scusa ai nostri soci e simpatizzanti per la scarsità di articoli o aggiornamenti sui nostri siti in questo periodo, ma il momento è ricco di eventi e stiamo cercando di presenziare ad ognuno con il massimo dell’impegno e di propositività». Questo il motivo di un certo silenzio anche in questo spazio, che rimane però cruciale per fare informazione e dare visibilità alle politiche sulla cannabis in Italia in questa fase di cambiamento apparentemente positivo (come dettagliato nello stesso comunicato del direttivo ASCIA).

Altrettanto importante è seguire e rilanciare quanto accade a livello internazionale, e rispetto alle policy Usa in rapida evoluzione ecco allora un importante e corposo libro di recente uscita: Weed The People (325 pagine), centrato proprio sui possibili effetti dei cambiamenti in corso, come recita il sottotitolo: The Future of Legal Marijuana in America. Pubblicato dal gruppo editoriale della nota rivista Time, il testo prova a dettagliare le ricadute sociali del domani “legale”, affrontando domande apparentemente spicciole ma scottanti, quali: possibile offrire un joint al nuovo vicino appena trasferitosi (invece di un bicchiere di vino)? È ok portare cannabis al party per guardare insieme il Super Bowl in Tv (come si fa con birra e alcol)? Avremo negozi che vendono cannabis a pochi isolati da scuole e supermercati (oggi riguarda i negozi di liquori)?

Screen Shot 2015-09-22 at 10.04.31 AMOvviamente si parla anche parecchio del boom del business, delle ultime scoperte a livello medico, degli effetti sul cervello e delle tante iniziative locali pro-legalizzazione, insieme a un’ampia prospettiva storica relativa agli Usa, prevedendo infine che quanto prima ci sarà la legalizzazione totale sull’intero territorio (qualcuno suggerisce addirittura entro tre anni). Il tutto curato dal giornalista Bruce Barcott, come anche l’edizione speciale annessa allo stesso volume, ora nelle edicole (98 pagine, formato rivista Time, $ 14.99), ricca di foto a colori, interviste, aggiornamenti dal campo, e molto altro – con un titolo altrettanto promettente: Marijuana Goes Main Street .

I venti di cambiamento soffiano forte, dunque, certamente in Usa ma anche nella penisola (almeno così sembra). Più importante che mai restare sintonizzati e dare una mano.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail